Guida Naturista Italiana


E’ in preparazione la Guida Naturista Italiana, una guida dedicata alle strutture, alle spiagge e al turismo naturista italiano. La pubblicazione è prevista per fine marzo 2012.

Le strutture turistiche di vario genere (alberghi, villaggi, campeggi, ristoranti, piscine, centri termali, eccetera) che già offrono o che vogliano nel prossimo futuro offrire spazio alla frequentazione nudista possono direttamente dal sito inviare foto della propria struttura, richiedere l’inserimento nella guida e/o di diventare distributori della stessa.

Guidanaturista.it - Home

Guidanaturista.it – Home.

Informazioni su Emanuele Cinelli

Insegno per passione e per scelta, ho iniziato nello sport e poi l'ho fatto anche nel lavoro. Mi piace scrivere, sia in prosa che in versi, per questo ho creato i miei due blog e collaboro da tempo con riviste elettroniche. Pratico molto lo sport e in particolare quelli che mi permettono di stare a contatto con Madre Natura e, seguendo i suoi insegnamenti, lasciar respirare il mio corpo e il mio spirito.

Pubblicato il 23 febbraio 2012, in Società, VivAlpe 2016 con tag . Aggiungi il permalink ai segnalibri. 8 commenti.

  1. Gli amici francesi,cui ho segnalato la prossima uscita, si chiedevano dell’immagine della copertina:

    «Mais dommage que l’on ne montre les naturistes que de dos ou de loin.
    Peur d’être identifié, censure ou auto-censure ? » (Jacques Frimon, responsabile-stampa dell’Apnel)

    Mi pare che non abbiano tutti i torti…
    In effetti nelle coeprtine di libri e riviste si vede anche di “peggio”.
    Penso davvero che il nostro rispetto (o autocensura) sia un tantino eccessivo, non serva alla “causa”, anzi… Siamo persone per bene, sane, pulite, quel che facciamo, lo facciamo a testa alta.

    Nudivago

    Mi piace

    • Ma perchè nel lavoro degli altri si vuole sempre trovare il pelo nell’uovo? Non è forse più importante rilevare che si sta facendo qualcosa, piuttosto che valutare i dettagli minimi di quel qualcosa? Questo atteggiamento è quello che blocca molte, troppe inziative, alcune delle quali assai interessanti, e porta pian piano coloro che si danno da fare a fermarsi e pensare a se stessi.

      Volendo, certo, si potrebbero sempre fare mille osservazioni sulle cose, su tutte le cose, qui ad esempio potrei dire, dal punto di vista comunicativo, che la foto potrebbe trasmettere il messaggio di “guardare all’indietro”, mentre sarebbe meglio trasmettere un messaggio di “guardare avanti”, ma a che prò farlo? Spesso la maggioranza delle persona mancano ci bada a tali dettagli!

      Scagli la prima pietra chi è senza peccato! Senza voler scatenare una “guerra” patriottica e tra fazioni nazionali, non è che i francesi siano messi tanto meglio di noi: in home page al sito Apnel c’è una foto con persone di spalle (e molte altre si trovano nei contenuti del sito); sui siti francesi, per non parlare di quelli americani, si vedono autocensure ben peggiori; poi penso ai miei rilievi fatti durante il mio soggiorno estivo in Corsica e ben scritto in due miei articoli; infine osservo la proposta fatta in questi giorni da un ministro francese per modificare la legge, visto che allo stato attuale delle cose in Francia stando nudi in pubblico si rischiano 6 mesi di arresto e fino a 5000 euro di multa (in Italia nioente arresto sono al massimo 500 euro di multa, ma se il luogo è isolato o ad uso nudista abituale il giudice ormai, vista la sentenza in merito della Cassazione, ti assolve).

      Detto questo io in questa foto non ci vedo proprio nulla di autocensorio: sono persone a bordo piscina che guardano il panorama, comunque giro l’osservazione al responsabile della guida e se vuole replicherà lui direttamente.

      Grazie e ciao

      Mi piace

  2. In veste di editore della Guida Naturista Italiana, ringrazio Jacques Frimon e gli amici francesi dell’Apnel per la loro intelligente e puntuale osservazione, che condivido pienamente e senza riserve, in merito alla foto di copertina della guida stessa, in corso di pubblicazione. Ringrazio anche Emanuele per ospitare questa stimolante discussione sul suo blog e soprattutto per il suo contributo di idee in questo dibattito, che investe una questione fondamentale di etica naturista.

    In effetti, come indicato sul sito della guida, la copertina riportata è soltanto provvisoria e indicativa, vale a dire non definitiva; si potrebbe anche aggiungere che, nella sua provvisorietà, essa è comunque in linea con l’iconografia delle guide naturiste internazionali, che ritraggono appunto, con rare eccezioni, persone nude ma poste di spalle e quindi irriconoscibili. Lo stesso sito dell’Apnel sembra anch’esso conforme a questa tradizione, se nella sua homepage compaiono persone nude ma di spalle. Dico questo senza alcun intento polemico, ben comprendendo le difficoltà di chi, come me, esercita il mestiere di editore.

    Tuttavia, come dicevo, la questione sollevata è fondata e non è nemmeno nuova: una ristretta minoranza di naturisti dichiara pubblicamente di esserlo e tanto meno è disposta a prestare la sua immagine per libri o riviste e, tantomeno, per interviste televisive. Troppi ancora vivono il loro status naturista in maniera clandestina e frustrante, e questo purtroppo accade maggiormente proprio in Italia, dove i retaggi di un’educazione clericale e bigotta sopravvivono all’ondata di pensiero liberatorio che ha attraversato l’Europa e il mondo negli anni ‘70/’80 del ‘900.

    Spero in ogni caso che la versione definitiva della copertina della guida naturista italiana incontri la più larga adesione e torno a ringraziarvi per le vostre gradite osservazioni, che sono per me molto stimolanti sotto il profilo culturale, nella speranza che possa affermarsi un’editoria naturista italiana all’altezza del suo ruolo e che soprattutto tragga esempio da quella francese.

    Un cordiale saluto.

    Carlo Alberto Castellani

    Mi piace

  3. Hai ragione, Emanuele. Una volta ho letto in una recesione di un film l’intervento di un regista: «ma mi spegate, signori critici, come si fa un buon film?» Come ci fosse un modello precostituito. Ma, allora, addio creatività.
    Si ha spesso la tendenza a giudicare qualcosa per quel che dovrebbe essere, a confrontarla con le nostre aspettative. Oppure di vedere la pagliuzza negli altri e non la nostra trave.

    Su “Vivrenu.com” (oltre 5.000 iscritti) lo stesso Frimon ha lodato l’iniziativa, soprattutto perché è un’edizione bilingue: «Très bonne idée ce bilinguisme» (http://www.vivrenu.com/viewtopic.php?topic=17448&forum=83).

    Un tedesco ha detto: «Überraschung geglückt, kann man sagen. So scheint im katholischen Wink und sonnigen Italien auch das Bedürfnis nach Natürlichkeit und Textilfreiheit zu existieren. Auch im größeren Umfang. Die bisherigen Plätze sind ja auch recht dünn gesät. Eine Sammel- und Infoseite ist da schon hilfreich. Wollen wir hoffen, daß die Inhalte bald gefüllt werden.»

    Non sarà la copertina “sbagliata” a frenare la diffusione della Guida. Già l’averla condivisa in anteprima secondo me è stato molto positivo.

    Nudivago

    Mi piace

  4. Vorrei sottoporre un dubbio circa la copertina in inglese: a me (e al traduttore di Google) pare che ‘centri’ in inglese si dica ‘centers’ e non ‘centres’; se è così, credo sarebbe opportuno fare una correzione prima di darla alle stampe.

    Mi piace

  5. Dove posso trovare la guida naturista ? In qualsiasi libreria mi fate sapere grazie .

    Mi piace

Lascia un tuo contributo

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

MOUNTAIN SOUND

LA' DOVE VIVONO GLI ANIMALI

nude races

Copyright Enterprise Media LLC 2010-2017

Fools Journal

Magazine di cultura: letteratura, fotografia, arte, moda, queer life, eventi, musica, cinema, attualità

Aurora Gray Writer

Writer, dreamer, voracious reader and electric soul.

Gabriele Prandini

Informatico e Amministratore

Clothing Optional Trips

We share where we bare. Enjoy your trip.

silvia.del.vesco

graphic designer, photographer and fashion stylist

mammachestorie

Ciao, mi chiamo Filippo, ho 6 mesi e faccio il blogger

GUIDAXG

La guida agli eventi per giovani menti

Matteo Giardini

… un palcoscenico alla letteratura! ...

Cristina Merlo

Counselor e Ipnotista

PRO LOCO VALLIO TERME

Promuoviamo il turismo a Vallio Terme eventi - sport - cultura - enogastronomia

I camosci bianchi

Blog di discussione sulla montagna, escursionismo, cultura e tradizioni alpine

Al di là del Buco

Verso la fine della guerra fredda (e pure calda) tra i sessi

The Naturist Page

Promoting social non-sexual Naturism & nudism

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: