L’equilibrio delle cose


Pensierino Pasquale….

Io rispetto chi non vuole vedere persone nude e sono disposto ad una mediazione, ma tale mediazione non può essere nella mia rinuncia al diritto naturale di stare nudo o nel dovermi esiliare in ghetti nudisti.

Considerato che quelli a cui proprio non riesce di vedere persone nude sono all’incirca il 10% degli italiani

Visto che quelli che praticano con una certa costanza il nudismo sono il 15% degli italiani

Stabilito che la restante parte del popolo italiano (75%) accetta che si pratichi il nudismo, ammettendo la presenza di persone nude ovunque, e che una buona parte di questi (50%) ha praticato il nudismo almeno una volta nella sua vita

Si stabilisce che la mediazione più corretta sarebbe nel definire un 10% del territorio italiano dove sia vietato stare nudi; un 15% dove sia obbligatorio stare nudi e nel resto ognuno deve poter stare come meglio desidera: vestito, parzialmente vestito, nudo.

Questo e solo questo sarebbe il naturale equilibrio dello stato di fatto italiano, puntando ad un futuro dove il 100% del territorio sia libero, il che sarebbe la cosa più logica e naturale!

Informazioni su Emanuele Cinelli

Insegno per passione e per scelta, ho iniziato nello sport e poi l'ho fatto anche nel lavoro. Mi piace scrivere, sia in prosa che in versi, per questo ho creato i miei due blog e collaboro da tempo con riviste elettroniche. Pratico molto lo sport e in particolare quelli che mi permettono di stare a contatto con Madre Natura e, seguendo i suoi insegnamenti, lasciar respirare il mio corpo e il mio spirito.

Pubblicato il 8 aprile 2012, in Atteggiamenti sociali, Società con tag , , , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. 4 commenti.

  1. Bravo! Un ragionamento che non fa una piega. Purtroppo la minoranza accesa anti-nudo (che poi corrisponde al settore degli intolleranti in genere, anche di altre libertà) è politicamente e socialmente più potente del 10% nudista. (Ammesso e non concesso che le cifre reali siano queste: le indagini demoscopiche assecondano chi le ha ordinate e pagate, oppure registrano il “voler essere”, non l’essere degli intervistati. I vegetariani, p.es., sono accreditati di un enorme e irreale 6 milioni, mentre non saranno neanche 500 mila…). Grazie e complimenti! Viva sempre il nudismo!

    Mi piace

    • Grazie, Nico, il tuo apprezzamento è per me molto importante e significativo, che a volte, per non dire spesso, mi pare d’essere un marziano che dice cose incomprensibili. MI è successo nell’ambito dell’alpinismo, salvo poi scoprire a distanza di dieci anni che altri si sono venduti le mie idee e ora vengono applicate; mi sta succedendo nella didattica e nel nudismo. Conosco molto bene le dinamiche di cui parli, ma che le percentuali siano più o meno corrette non incide minimamente sulla logica del discorso e sul discorso di logica: se cambiano da una parte cambiano anche dall’altra. La percentuali le ho prese da alcuni sondaggi fatti in ambito tessile da riviste tessili (una è FOCUS), combinandole con i miei contatti che annoverano a diverse migliaia di persone.

      Mi piace

  2. Incredibile coincidenza: vedo ora dalle tue foto che anche tu vai nella natura e fai montagna! Io solo escursionismo, però anche avventuroso (spesso fuori sentiero, e magari giù o sù per dirupi o risalendo torrenti ecc). Da giovanissimo imparai l’escursionismo dal nudista Claudio Ranieri, che però faceva dislivelli scarsissimi, poi organizzai nella mia Lega Naturista il primo gruppo di montagna (non alpinistico) a Roma, dopo il CAI. Avevamo centinaia di soci e andavamo anche su tutte le cime dell’Appennino. E nell’Appennino ci si perde!

    Mi piace

Lascia un tuo contributo

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

MOUNTAIN SOUND

LA' DOVE VIVONO GLI ANIMALI - MATTIA DECIO PHOTOGRAPHER

nude races

Copyright Enterprise Media LLC 2010-2017

Fools Journal

Magazine di cultura: letteratura, fotografia, arte, moda, queer life, eventi, musica, cinema, attualità

Aurora Gray Writer

Writer, dreamer, voracious reader and electric soul.

Gabriele Prandini

Informatico e Amministratore

Clothing Optional Trips

We share where we bare. Enjoy your trip.

silvia.del.vesco

graphic designer, photographer and fashion stylist

mammachestorie

Ciao, mi chiamo Filippo, ho 6 mesi e faccio il blogger

GUIDAXG

La guida agli eventi per giovani menti

Matteo Giardini

… un palcoscenico alla letteratura! ...

Cristina Merlo

Counselor e Ipnotista

PRO LOCO VALLIO TERME

Promuoviamo il turismo a Vallio Terme eventi - sport - cultura - enogastronomia

I camosci bianchi

Blog di discussione sulla montagna, escursionismo, cultura e tradizioni alpine

Al di là del Buco

Verso la fine della guerra fredda (e pure calda) tra i sessi

The Naturist Page

Promoting social non-sexual Naturism & nudism

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: