Nudista a… metà


“Siamo un resort nudista e le saremmo grati se volesse inserire il nostro banner nel suo blog.”

Va bene, sorvolando sul fatto che sarebbe stato quantomeno opportuno proporre uno scambio banner, nulla da eccepire, chiedere è lecito e rispondere è cortesia, prima di rispondere, però, è pur sempre opportuno fare alcune verifiche e prendere le dovute informazioni, se non altro per dare una risposta circostanziata e opportuna.

Così vado a leggermi per bene il loro sito. In home page sembra tutto meraviglioso, e anche nelle altre pagine si parla continuamente di naturismo (invero già qui un poco la mosca mi piglia al naso). Leggendo e rileggendo alla fine ti trovo quello che stavo cercando, ci è voluta quasi mezz’ora ma l’ho trovato, ho trovato quello che, viste le premesse, speravo di non trovare: “nelle zone coperte è obbligatorio vestirsi”.

Ma che cavolo, che struttura nudista sei allora? Nudista a metà? Che senso ha? Se proponi il nudismo lo devi permettere ovunque, altrimenti non ci siamo.

“Ringraziandola per il suo contatto, le segnalo che non mi è possibile dare seguito alla sua richiesta: noi di Mondo Nudo lavoriamo per il nudismo, quello vero, quello libero, quello totalizzante, non facciamo pubblicità, per giunta gratuita, a chi, opponendo limiti alla nudità, trasmette un’idea sporca o quanto meno poco opportuna del nudismo. Ricontattateci quando avrete modificato il vostro regolamento!”

 

Informazioni su Emanuele Cinelli

Insegno per passione e per scelta, ho iniziato nello sport e poi l'ho fatto anche nel lavoro. Mi piace scrivere, sia in prosa che in versi, per questo ho creato i miei due blog e collaboro da tempo con riviste elettroniche. Pratico molto lo sport e in particolare quelli che mi permettono di stare a contatto con Madre Natura e, seguendo i suoi insegnamenti, lasciar respirare il mio corpo e il mio spirito.

Pubblicato il 12 ottobre 2014, in Atteggiamenti sociali, Nudismo nel mondo, Strutture turistiche con tag , , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. 3 commenti.

  1. Condivido la vs. risposta pur accettando, pero’ la possibilità di interdire il nudo in luoghi come : una reception, un supermercato, un negozietto di generi alimentari, ecc. In tutte le strutture naturiste, inclusa Valalta Coversada Ulica la chiappa rivabella Baghera Templo del Sol ecc. il nudo non è permesso in detti luoghi. È invece permesso nei bar esterni, nelle aree comuni es. biblioteche ed in tutti quei luoghi chiusi dove è logico restare nudi es. una sauna un bagno turco una piscina coperta, ecc.
    Ritego a mio avviso che la Vs. risposta possa non essere precisa

    Mi piace

    • Intanto il fatto che ci siano luoghi, anche fossero la maggioranza, che seguono una determinata regola non fa di quella regola una legge assoluta. poi al Bagheera c’è un solo luogo in cui non è permesso stare nudi: il ristorante. E ci sono villaggi dove invece si può stare nudi ovunque, ristorante compreso. Non esiste luogo dove la nudità sia fuori luogo semplicemente perchè la nudità è la nostra condizione normale, la più sana e la più igienica. Ammettere che il nudo abbia dei limiti è ammettere che il nudo è sporco, cosa tutt’altro che vera!

      Mi piace

      • Non mi fraintendere non intendevo dire che il nudo è una cosa sporca. Volevo solo far notare che non esiste struttura che non abbia le sue piccole regole e per questo se vogliamo espandere i luoghi dove si può fare nudismo qualche piccola regola possiamo pure accettarla. Non dimentichiamo inoltre che un cuoco quando cucina si mette il cappello per evitare che i capelli possano finire sul cibo. Allo stesso modo un pareo intorno alla vita in un supermercato può evitare che peli finiscano su cibi esposti. Certamente non si può invece accettare che in una biblioteca mi debba vestire per prendere un libro da leggere in una sdraio a bordo piscina dove ovviamente mi sono recato nudo!

        Mi piace

Lascia un tuo contributo

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

MOUNTAIN SOUND

LA' DOVE VIVONO GLI ANIMALI - MATTIA DECIO PHOTOGRAPHER

nude races

Copyright Enterprise Media LLC 2010-2017

Fools Journal

Magazine di cultura: letteratura, fotografia, arte, moda, queer life, eventi, musica, cinema, attualità

Aurora Gray Writer

Writer, dreamer, voracious reader and electric soul.

Gabriele Prandini

Informatico e Amministratore

Clothing Optional Trips

We share where we bare. Enjoy your trip.

silvia.del.vesco

graphic designer, photographer and fashion stylist

mammachestorie

Ciao, mi chiamo Filippo, ho 6 mesi e faccio il blogger

GUIDAXG

La guida agli eventi per giovani menti

Matteo Giardini

… un palcoscenico alla letteratura! ...

Cristina Merlo

Counselor e Ipnotista

PRO LOCO VALLIO TERME

Promuoviamo il turismo a Vallio Terme eventi - sport - cultura - enogastronomia

I camosci bianchi

Blog di discussione sulla montagna, escursionismo, cultura e tradizioni alpine

Al di là del Buco

Verso la fine della guerra fredda (e pure calda) tra i sessi

The Naturist Page

Promoting social non-sexual Naturism & nudism

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: