Quando la legge pianifica la vita


“Ci devono essere dei paletti” è una frase che si sente spesso. Le cose regolari non ne hanno bisogno. Ognuno è regolare a suo modo – ne ha tutto il diritto (finché non pesta i pedi agli altri). Il discrimine di questi paletti è dunque il danno che reciprocamente ci vogliamo evitare. O prevenire. Con la prevenzione il pensiero va avanti, progetta, immagina, traccia linee rette, regolari, insegue un’utopia (“bisogna avere degli ideali!”).

Esagerando

Prendo ancora ad esempio l’articolo 726 del codice penale che punisce gli “atti contrari alla pubblica decenza” e al fatto che preventivamente un atto potrebbe essere punito sulla base della mera possibilità di essere percepito come contrario alla pubblica decenza. Ho messo in rilievo la parola pubblica perché è qui che l’ago della nostra perspicacia coglie un punto dolente: la possibile reazione anche solo di un singolo diventa norma per tutti. Francamente mi sembra un po’ esagerato. Ed appunto esagerando, posso pensare che persino un mio vicino cieco potrebbe ritenermi indecente, sapendomi nudo a prendere il sole sul balcone di casa. Allora davvero saremmo tutti indecenti, perché tutti siam mudi sotto il vestito.

Sono stati aboliti i reati di turpiloquio e recentemente anche quello di ingiuria: probabilmente si è capito che la reazione dell’offeso poteva essere artificiosamente costruita, esagerata, finalizzata a un risarcimento. Ciascuno sa bene quali parole siano un insulto, sa parlare, usare le intonazioni, gli sguardi, le intenzioni.

Le analogie con l’articolo 726 mi sembrano evidenti: e così, quel che è indecente per qualcuno non lo è per altri. Casi di pubbliche indecenze grondano dai nostri schermi a ondate quotidiane e passano impuniti, anzi sembra siano perversamente additati proprio ad esempio.

Saune “decenti”

I popoli primitivi non vedono nulla di indecente nel vivere nudi. I popoli del nord Europa non vedono nulla di scandaloso nelle loro saune. Qui in Italia sarebbe impossibile fare una vera sauna senza aver prima sondato la reazione delle persone che la fanno con me. Sarebbe più logico dare a tutti la possibilità di scegliersi la sauna che vuole: “decente” o “indecente”. Capite bene che la seconda, con quel prefisso negativo, è destinata ad essere bersaglio degli attacchi di “vigilantes”, “resistenti”, “ricostruttori” o di chi ha scelto la prima opzione; e l’ordinanza stessa che istituisse saune distinte creerebbe una disparità ideologica, un discrimine a monte. E un’ingiustizia verso quanti considerano la nudità un fatto assolutamente naturale, al di fuori di classificazioni morali e di accettabilità sociale.

La legge dunque ci vuole “decenti”. Che cosa sia la decenza è un concetto astratto, che sfugge a più precisa definizione. Ci possono essere delle tendenze statisticamente rilevanti… In democrazia vige la norma che estende a tutti la moda approvata dal 51%, anzi da una maggioranza relativa. In tal modo è più facile governare: tener conto delle infinite variabili sociali va oltre le possibilità dell’umana natura…pardon! dell’umana politica. Ma la politica invade, rosicchia potere ovunque vede uno spiraglio, si autoimpone come minore dei mali e troneggia, tiranneggia e non si mangerà mai la paglia del basto che l’ha fatta sedere su quella poltrona.

Allora, giungo anche a pensare che certi atout della politica, certe incursioni nelle sensibilità uniche e individuali, tenendo “ambo le chiavi del cor di Federigo”, invadono persino quell’ambito di intimità personale, di libertà e discrezionalità che ciascuno ha ben diritto di gestirsi come meglio crede (“dal secreto suo quasi ogn’uom tolsi”). La persona è intangibile: in greco moderno la parola per “persona” è àtomos cioè “indivisibile”, concetto che rimane in ombra nella nostra parola individuo, ma con l’etimologia ci possiamo arrivare.

La mia celletta

La politica vorrebbe armonizzare la società, e parte da teorie, modelli, progetti che hanno invece per scopo primario l’autoconferma al potere. «La sovranità appartiene al popolo» recita l’art. 1 della Costituzione. E popolo è l’insieme della infinita varietà dei singoli individui, che hanno il diritto dovere di essere se stessi e non ridotti ad insipida pappina dal frullatore di una legge. Asseverando il diritto del singolo, di ogni testa, ad essere come meglio crede e si pensa: nel perfetto esagono della propria celletta, ciascuno produce a suo modo il miele migliore per l’arnia.

Girando nudo pei monti, bevendo il mio caffè sulla soglia di casa, abbronzandomi in spiaggia non invado le celle contigue. Certo, ad altri non potrebbe piacere il mio miele, non è commerciabile… È un attimo per la società divenire totalizzante, rosicchiare gli spazi privati, … e pur piace a qualcuno rivelare con misurata discrezione e ostentato pudore la scritta sull’elastico delle mutande per dichiarare d’esser fedele affiliato a un gruppo fin nel midollo.

Informazioni su Vittorio Volpi

Mi interesso di lingue e di libri. Mi piace scoprire le potenzialità espressive della voce nella lettura ad alta voce. Devo aver avuto un qualche antenato nelle Isole Ionie della Grecia, in Dordogna o in Mongolia, sicuramente anche in Germania. Autori preferiti: Omero, Nikos Kazantzakis, Erwin Strittmatter e “pochi” altri. La foto del mio profilo mi ritrae a colloquio con un altro escursionista sulle creste attorno a Crocedomini: "zona di contatto"

Pubblicato il 9 marzo 2016, in Atteggiamenti sociali con tag , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. 2 commenti.

  1. Dunque, come sempre siamo in Italia e io con quello che ha scritto mi posso considerare un italiano indecente, dato che, se faccio una sauna la vorrei fare nudo, senza quel pezzo di stoffa sintetico che riempe il corpo di tossine. Anche la modifica della legge sulla depenalizzazione degli atti contrari alla pubblica decenza, trasportata in sanzione amministrativa, quindi pecuniara, diventa uno strumento per far cassa. Mi sa che i naturisti dovranno viaggiare nudi si, ma con grossi e pieni portafogli.
    Quale sia la differenza poi tra una nudità espressa palesamente in copertina e una nudità innocente e naturale concreta ? Solo un fatto di business probabilmente, la copertina attira e fa vendere mentre la nudita reale e innocente invece no. A meno di vestirla artificialmente di trasgressione. Da qui i molti articoli che offendono e distorcono la realtà innocente, decente e di onorata rispettabilità della naturalità del nudo per come natura crea.
    Non mi stupirei che orami con i droni poliziotti si sorvolassero le case per scoprire chi sta nudo in giardio, o nel balcone in tenuta integralità e cosi appiopargli la multa amministrativa di indecenza…. Oibò….
    Con simpatia e cordialità.
    Renzo

    Mi piace

Lascia un tuo contributo

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

nude races

Copyright Enterprise Media LLC 2010-2017

Fools Journal

Magazine di cultura: letteratura, fotografia, arte, moda, queer life, eventi, musica, cinema, attualità

Aurora Gray Writer

Writer, dreamer, voracious reader and electric soul.

Gabriele Prandini

Informatico e Amministratore

Clothing Optional Trips

We share where we bare. Enjoy your trip.

silvia.del.vesco

graphic designer, photographer and fashion stylist

mammachestorie

Ciao, mi chiamo Filippo, ho 6 mesi e faccio il blogger

Matteo Giardini

… un palcoscenico alla letteratura! ...

Cristina Merlo

Specialista in Relazioni di Aiuto: Counselor e Ipnotista

PRO LOCO VALLIO TERME

Promuoviamo il turismo a Vallio Terme eventi - sport - cultura - enogastronomia

I camosci bianchi

Blog di discussione sulla montagna, escursionismo, cultura e tradizioni alpine

Al di là del Buco

Verso la fine della guerra fredda (e pure calda) tra i sessi

The Naturist Page

Promoting social non-sexual Naturism & nudism

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: