A Losanna arriva il reddito minimo di felicità. L’idea è di una ragazza di 25 anni


IMG_0951Calza giusto a misura con il mio articolo “Lavoro, lavoro, lavoro!”, a quanto pare (ma già lo sapevo) non solo l’unico che ritiene fondamentale ripristinare il diritto alla dignità delle persone, un diritto che negli ultimi anni è stato profondamente minato e progressivamente distrutto dalle politiche istituzionali e aziendali. Il reddito minimo garantito (che a mio parere non va assolutamente vincolato, solo definito numericamente come minimo necessario per una vita dignitosa), ben lungi da indurre le persone alla nulla facenza,  produrrebbe, come documentato nell’articolo sotto linkato, crescita personale e sociale, apporterebbe serenità nelle persone che sarebbero così meno ricattabili… ah ma è forse proprio questo che disturba e induce ad osteggiare la cosa: persone meno ricattabili corrisponde al dover offrire ambienti di lavoro migliori e più sereni, a trattare il personale con più rispetto, a non poter più pretendere lavoro gratuito, a retribuzioni più consone ad una società onesta e dignitosa!

Giancarlo Donadio per StartupItalia! A Losanna arriva il reddito minimo di felicità. L’idea è di una ragazza di 25 anni

Informazioni su Emanuele Cinelli

Insegno per passione e per scelta, ho iniziato nello sport e poi l'ho fatto anche nel lavoro. Mi piace scrivere, sia in prosa che in versi, per questo ho creato i miei tre blog e collaboro da tempo con riviste elettroniche. Pratico molto lo sport, in particolare quelli che mi permettono di stare a contatto con la natura, seguendo i suoi insegnamenti ho imparato a lasciar respirare il mio corpo e il mio spirito.

Pubblicato il 1 giugno 2016, in Atteggiamenti sociali, Società con tag , , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. 3 commenti.

  1. Commento cosi di getto:
    Già non sanno come gestire le pensioni
    Gia le regioni/province/comuni in granparte sono in bancarotta di milioni
    Dove li prendono i soldi?
    Noi che pure abbiamo una tassazione altissima…

    All’estero quanti dipendenti pubblici hanno e quanti trovano a timbrare il cartellino e andarsene? (qui ne scoprono ogni mese)
    Gia hanno uno stipendio senza lontanamente meritarselo, gia per qualche ragione neanche li possono licenziare in tronco…

    …ti immagini se hanno pure uno stipendio a prescindere chi andrà a lavorare?

    Si oggi sono un po’ pessimista….finisco il caffè e torno a lavorare 🙂

    "Mi piace"

    • Si è meglio che finisci il caffè, dove trovare i soldi è già stato dimostrato ed è facilissimo, ma hai letto quello che ho scritto, hai letto l’articolo? è dimostrato che il reddito minimo garantito incrementa il lavoro, ma evidentemente, piuttosto che consentire a tutti una vita dignitosa, si preferisce restare schiavi e vivere tutti male, sic!

      "Mi piace"

  2. infatti gia qui siamo messi male altyro che reddito della felicita’ poi si finisce come in svezia c o finlandia che non va piu’ nessuno a lavorare.io mi domando ma che dovrebbe pagare e dove si dovrebbero prendere i soldi!

    "Mi piace"

Un blog non è un forum ma un ambiente di lettura, i commenti devono essere coerenti al tema della pagina, concisi e non reiterativi.

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: