Che schifo il nudo!


 

Proposta indecenteSocial, quotidiano generico, post sul nudismo, tra i diversi commenti positivi o indifferenti ne spicca uno di una ragazza: “ma che schifo, proprio mi darebbe fastidio se in spiaggia mi trovassi a fianco un uomo con la banana al vento o una donna con la topa in bella mostra”. Ci si potrebbe immaginare una ragazza che disprezza il sesso e che vive nello stile di una suora di clausura e invece no, invece scopro che apprezza le foto e i post sul sesso, che pubblica lei stessa materiale di questo tipo, che utilizza normalmente un linguaggio scurrile! E allora, che forse il pene va mostrato solo quando è turgido e la vulva solo quando è bagnata?  Che forse mentre si sta facendo sesso il corpo è diverso da quello di quando si è tranquillamente stesi nudi in una spiaggia o di quando si cammina per un sentiero o di ogni altra situazione che non abbia nulla a che fare con l’attività sessuale? Suvvia!

#nudiènormale #nudièmeglio

Informazioni su Emanuele Cinelli

Insegno per passione e per scelta, ho iniziato nello sport e poi l'ho fatto anche nel lavoro. Mi piace scrivere, sia in prosa che in versi, per questo ho creato i miei due blog e collaboro da tempo con riviste elettroniche. Pratico molto lo sport e in particolare quelli che mi permettono di stare a contatto con Madre Natura e, seguendo i suoi insegnamenti, lasciar respirare il mio corpo e il mio spirito.

Pubblicato il 22 luglio 2018, in Atteggiamenti sociali con tag , , , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. 12 commenti.

  1. Fumatore x 35 anni ,la sigaretta mi faceva sentire più grande.dopo tanta fatica libero dal fumo,incredibile senso di libertà ,la stessa sensazione che ho avuto quando mi sono avvicinato al nudismo a casa in barca in spiaggia in ogni luogo che mi consenta di stare nudo con parenti o amici anch’essi nudisti o no,sensazione stupenda lasciare respirare tutto il corpo in piena libertà.Prima di dare pareri negativi provate avvicnarvi senza preconcetti,sarete sorpresi di quanto sia naturale lo stare nudi.

    Mi piace

  2. Sicuramente il condizionamento che si ha avuti dalla nascita fa si che liberarsi del senso del pudore ,del peccato e della vergogna sia un problema .le domande che spesso mi vengono fatte sono ma non ti senti a disagio che tutti ti vedono?tutti ti guardano anche le persone che ti conoscono e poi ti giudicano?La risposta è che lo stare nudi assieme a altre persone nude è del tutto normale e che le persone che mi giudicano negativamente per il solo essere nudo non mi tocca minimamente ,nella mia vita ho conosciuto purtroppo tannt tessili non propriamente delle brave persone.

    Mi piace

    • Esatto: l’abito non fa il monaco ehehe La risposta migliore, comunque, è sempre una: “perchè stare vestiti?” ad oggi nessuno ha saputo darmi una risposta incondizionata quini inopinabile.

      Mi piace

      • La logica vuole che copro il mio corpo per due ovvie ragioni, la prima causa intemperie,la seconda perché mi viene imposta da regole e costumi opinabili che non hanno il mio consenso ,non mi danno la possibilità di vivere senza discutibili divieti.

        Mi piace

        • La prima è condizione temporanea in assenza della quale che ragione c’è di stare vestiti? Per la seconda? Va beh, è opinabile, come dici tu stesso: il condizionamento vale per alcuni e non per altri, le regole non sono uguali in tutto il mondo, indi per quale motivo io dovrei conformarmi al volere di altri? La maggioranza? E’ quale diritto ha la maggioranza di imporre il suo volere? Faccio forse io qualcosa di male stando nudo? Qualcuno prova fastidio? Problema suo non mio, è l’unico fastidio per il quale la soluzione viene girata su chi lo provoca e non su chi la prova. Grazie Giuliano.

          Mi piace

          • Grazie a te Emanuele,da quando leggo con vivo interesse i tuoi commenti mi accorgo quanto siamo in sintonia nel valutare e capire le resistenze della società tessile verso noi nudisti,sai all’inizio trovavo difficoltà a controbattere i tanti che mi obbiettavano il mio stare nudo,e anche grazie a te che oggi trovo le parole e argomenti chiari e logici per fare accettare anche la mia diversa opinione.Quindi ti ringrazio ancora.Ciao

            Mi piace

          • Dovere piacere giuliano, grazie per la testimonianza.

            Mi piace

  3. LASCIALA PERDERE, E’ UNA CANEFORA.

    Mi piace

    • Il maiuscolo sul web equivale ad urlare: non va utilizzato.
      Evitiamo appellativi inopportuni: non serve offendere per affermare le proprie opinioni, si passa dalla parte del torto o, quantomeno, ci si mette sullo stesso identico livello di chi vorremmo contestare. Infine, Mondo Nudo non esiste per lasciar perdere coloro che ancora non sopportano il nudo, caso mai esiste per comunicare proprio con questi, che è l’unica strada per normalizzare il nudo. Ho già fatto cambiare idea ad alcune persone.

      Mi piace

Lascia un tuo contributo

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Interferenze

“Walk in the mashup side!"

Vita a Lou Don

La vita quotidiana di una borgata alpina dal punto di vista dei suoi unici abitanti

ARDRONINO

Quadricottero con Arduino

El eurociudadano nudista

... eta nik txoria nuen maite ...

mamá nudista

Vivencias y opiniones desde mi condición de mujer, madre, nudista y humana

Freekat2

Finding My Way, Trusting My Path, Sharing My Journey

MOUNTAIN SOUND

LA' DOVE VIVONO GLI ANIMALI - MATTIA DECIO PHOTOGRAPHER

nude races

Copyright Enterprise Media LLC 2010-2018

Fools Journal

Magazine di cultura: letteratura, fotografia, arte, moda, queer life, eventi, musica, cinema, attualità

Aurora Gray Writer

Writer, dreamer, voracious reader and electric soul.

Gabriele Prandini

Informatico e Amministratore

Clothing Optional Trips

We share where we bare. Enjoy your trip.

silvia.del.vesco

graphic designer // photographer // fashion stylist

mammachestorie

Ciao, mi chiamo Filippo, ho 6 mesi e faccio il blogger

GUIDAXG

La guida agli eventi per giovani menti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: