Coronavirus, spero s’impari qualcosa


PEARL Galaxy

Veramente, spero proprio che non succeda quello che è (quasi) sempre successo, quantomeno negli ultimi cento anni, dopo ogni evento più o meno catastrofico: torna il silenzio mediatico e nei sistemi tutto resta pressochè immutato.

Se fossimo già stati cablati, abituati e attivati nel lavoro da remoto (e lasciamo stare la distinzione, puramente legalese, tra telelavoro e smart warking, termini che invero dovrebbero voler dire la stessa cosa), cosa praticabile per almeno il cinquanta (e mi tengo sui un valore prudenziale, invero sarei portato a dire il settanta se non l’ottanta) per cento dei lavoratori, l’impatto economico e sociale del virus che sta in questo momento sconvolgendo il mondo sarebbe stato assai minore.

Sono vent’anni, a mia memoria, che si parla di telelavoro (e permettetemi d’integrare in questa parola tutti i vari ambiti applicabili: lavoro, scuola, medicina, vendita, sociale, elettorale, eccetera) e ad oggi sono veramente poche le aziende e…

View original post 893 altre parole

Informazioni su Emanuele Cinelli

Insegno per passione e per scelta, ho iniziato nello sport e poi l'ho fatto anche nel lavoro. Mi piace scrivere, sia in prosa che in versi, per questo ho creato i miei due blog e collaboro da tempo con riviste elettroniche. Pratico molto lo sport e in particolare quelli che mi permettono di stare a contatto con Madre Natura e, seguendo i suoi insegnamenti, lasciar respirare il mio corpo e il mio spirito.

Pubblicato il 9 marzo 2020 su Società. Aggiungi ai preferiti il collegamento . 2 commenti.

  1. giorgio benato

    Puntuale e chiaro come sempre sempre il commento del signor Emanuele sul problema attuale del coronavirus. Ammetto che la colpa e anche mia, e di tanti anziani come me. Non abbiamo avuto la voglia di imparare di più su i mezzi tecnologici messi a disposizione dalla scienza. Dobbiamo tutti fare qualcosa in più. Speriamo di uscire indenni da questa attualità, presa sottogamba un po’ da tanti. Grazie ancora per l’articolo publicato.La prego di sollecitarci spesso con i suoi appropriati interventi.

    "Mi piace"

    • Grazie Giorgio, sia chiaro che anch’io sono nella categoria degli anziani e ne conosco tanti che si sono aggiornati e si tengono costantemente aggiornati, come conosco tanti giovani che pensano d’essere tecnologici ma invero conoscono ben poco degli strumenti che utilizzano. Ciao e grazie ancora.

      Piace a 1 persona

Un blog non è un forum ma un ambiente di lettura, i commenti devono essere coerenti al tema della pagina, concisi e non reiterativi.

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: