Archivi categoria: Atteggiamenti sociali

Gentilezza letale!


Photo by Johannes Plenio on Pexels.com

A sessant’anni passati pensi di aver visto e sentito di tutto, credi di conoscere il mondo e invece…. invece la vita arriva con le sorprese, con nuovi insegnamenti terribili, insegnamenti che ti sbattono a terra, che ti lasciano il vuoto nello stomaco per giorni interi, che ti impediscono di dormire finché non crolli stremato, che ti scuotono il corpo con lunghi e persistenti tremori, che invadono la tua mente impedendoti di pensare ad altro, di lavorare efficientemente, di vivere. Insegnamenti che ti fanno affermare..

Attenzione cari amici, attenzione a quello che dite e che scrivete, specialmente se appartenete ad uno dei gruppi sociali (omosessuali, mussulmani, atei, nudisti, eccetera) che, seppure pienamente leciti, sono invisi ad una certa parte della società, attenzione: persino i vostri più innocenti ringraziamenti possono essere strumentalizzati e utilizzati per gettare discredito sulle persone a cui li avete doverosamente indirizzati.

Inconcepibile? Già, eppure succede!

Infantilismi alpini


Photo by Pixabay on Pexels.com

Viviamo in una società in cui ormai è prassi comune la guerra universale, la lotta tra fazioni di pensiero e di azione è cosa quotidiana, persino per cose tutto sommato di poco rilievo, anzi, è proprio su queste che più le persone si agitano.

Io che da sempre vado d’accordo con chiunque, io che nella mia lunga vita ho avuto una sola persona con cui proprio non riuscivo a legare, io che anche dopo i più acerbi confronti riprendevo il rapporto di normalità nel giro di pochi secondi, io che vedo ogni contradditorio come opportunità di conoscenza e di crescita ecco che negli ultimi vent’anni a seguito della mia scelta di vita mi trovo costantemente immerso in polemiche, in passato mi ci sono trovato coinvolto per altre questioni come la direzione di un’associazione o di una scuola sportiva, negli ultimi mesi osservo un qualcosa che mai avrei immaginato: chi corre in montagna viene più o meno violentemente attaccato da chi in montagna ci cammina.

Corriamo tutti i giorni, è un controsenso correre anche andando in montagna; i runner parlano solo di scarpe e non vedono quello che li circonda; la natura va assaporata lentamente; eccetera. Frasi in buona parte ereditate dalla guerra ai motocrossisti, che dimostrano qaunto alcune persone pare siano soddistfatte solo se se la possono prendere con qualcuno e finita una battaglia devono ineluttabilemnte trovarne un’altra.

Beh, sinceramente potrei rigirare alcune di queste osservazioni verso gli escursionisti, tra i quali mi pregio includermi visto che come corridore sono proprio ai livelli più elementari, potrei raccontare di quanti sono quelli che camminano senza rendersi conto del dove camminano o del dove vanno o di cosa li circonda, di quanti escursionsiti parlano solo di attrezzature e non sanno distinguere una biscia da una vipera, un sentiero umano da una traccia di animali, una nuvola innocqua da quelle temporalesche e via dicendo. Potrei ben fare questo, potrei farlo con oculatezza visti i mei sessant’anni di montagna con quaranta tra accompagnamento e insegnamento, invece… invece mi guardo bene dal farlo (ehm, vabbè, invero l’ho poc’anzi fatto, ma era necessario ai fini del costrutto logico del discorso) dato che ritengo piena libertà di ognuno godere della natura e della montagna nella forma che preferisce, che sia il più lento cammino, come la più tirata corsa, che sia l’osservazione approfondita come il disinteresse puro, che sia il piacere dato da quanto si osserva quanto quello dato dal mero impegno fisico.

A che prò combattere contro chi non produce danni alla montagna e alla natura, con chi al massimo mette a repentaglio solo la propria integrità fisica, con chi comunque si diverte e forse anche più di tanti altri, con chi in ogni caso apprezza quello che fa, il modo in cui lo fa, l’ambiente in cui lo fa. Correre in montagna richiede lavoro e fatica, richiede una lunga frequentazione della montagna; chi corre in montagna potrebbe avere, anzi probabilmente ha, nelle gambe ben più chilometri e metri di chi ci va camminando ed è probabile che non tutti siano stati fatti correndo, che molti siano stati fatti camminando, magari anche osservando la natura, godendo dei piaceri ambientali.

Le guerre tra poveri servono solo ai ricchi, basta!

Lezioni di moralità


La nebbia incombe sugli animi offuscando l’intelletto

Quantomeno ridicolo, se invero le questioni in gioco non fossero talmente serie da doverci piangere, che, a fronte della nostra semplice e naturale nudità, ci vengano fatte lezioni di moralità da chi tollera, accetta o addirittura promuove…

  1. la pubblicazione di fotografie che ritraggono primi piani di vulve, mammelle e sederi femminili, certo ricoperte da mini costumi ma pur sempre evidenti e chiaramente riprese per evidenti scopi di maschilista e becera soddisfazione pseudo orgasmica;
  2. programmi televisivi e pubblicità che ricorrono alla oggettivante sessualizzazione del corpo femminile;
  3. l’insultare, anche pesantemente, chiunque non sia conforme a certi canoni di aspetto o di pensiero;
  4. la violenza sulle donne e sui più deboli;
  5. le forme più o meno evidenti di intolleranza (religiosa, culturale, di genere, razziale, eccetera);
  6. l’omofobia;
  7. il razzismo;
  8. l’utilizzo di parole di genere militare (come guerra e nemici) per indicare e promuovere azioni sociali o politiche;
  9. il ricorso alla mistificazione e alla bugia per affrontare il contraddittorio e conquistare ragione;
  10. la diffamazione, l’ingiuria e la calunnia.

Sic!

Come Natura insegna #nudiènormale #nudièmeglio

Come Natura insegna!

Giudicare!


Sarebbe tutto più semplice se le persone invece di giudicare solo quello che fanno gli altri si impegnassero a giudicare innanzitutto quello che fanno loro!

Sarebbe tutto più logico se le persone prima di giudicare quello che fanno gli altri si preoccupassero di conoscerlo bene!

Sarebbe tutto più giusto se le persone prima di giudicare quello che fanno gli altri provassero a farlo anche loro!

Per capodanno… una semplice richiesta!


Forza, dai, non vi chiedo di fare un lancio senza paracadute, di attraversare l’oceano senza saper nuotare, di sbattere ripetutamente e violentemente il capo contro il muro, non vi chiedo di fare qualcosa di pericoloso, vi sto solo chiedendo di fare una cosa assai semplice, vi sto solo chiedendo di togliervi tutte le vesti, di mettervi a nudo e restarci per alcune ore, possibilmente una giornata intera, meglio se in compagnia. Avanti provateci, bastano pochi secondi per superare tutte le titubanze; avanti provateci, che mai può succedervi?

Web Reputation


Web reputation, un nuovo metodo per controllare le menti, per violare impunemente la privacy delle persone, per uniformare il loro comportamento, per impedire la manifestazione della libertà d’opinione, per preservare le posizioni di dominio e rendere sempre più schiavi gli schiavi!

Photo by Pixabay on Pexels.com

Mezzo pieno


Benissimo, guardiamo senz’altro alla parte piena del bicchiere, valutandone opportunamente la sua proporzione con quella vuota.

four champagne flutes with assorted color liquids

Photo by GEORGE DESIPRIS on Pexels.com

Sacralità del nudo


Il (corpo) nudo è sacro e sacralità, colpevolmente assurdo insultarlo, deriderlo, sfruttarlo, temerlo, proibirlo; assolutamente doveroso amarlo e rinormalizzarlo.

“Nudi come San Francesco” spot di Toscani per Benetton (CorriereTV)

L’inverso del verso


Se venite ad un mio evento nudo sarò io stesso a suggerirvi di restare vestiti se non gradite mettervi nudi, se vado ad un evento vestito ad oggi nessuno mi ha invitato a mettermi nudo, anzi, caso mai mi è stato raccomando di rispettare coloro che non gradiscono il nudo.

048

Logica linguistica: libertà di opinione


Un mantra oggi spesso utilizzato, ma…

Logica linguistica: libertà di opinione1806

Volere è potere!


Tutto si può fare basta volerlo, verissimo, mettiamo comunque in campo il bilancio energetico: le risorse da impegnare potrebbero essere ben più rilevanti dei benefici alla fine ottenibili!

Logica linguistica: opinione o giudizio?


L’ho pensato per l’altro mio blog, quello didattico (Pearl Galaxy), ma è certamente interessante anche qui…

entanglement quantistico

Entangle

Logica linguistica: opinione o giudizio?

 

Sviluppo delle opportunità nudiste in Italia


È ridicolo pensare di sviluppare in Italia un turismo nudista dal momento che la proposta e le intenzioni di eventuale sviluppo prevedono per il nudo spazi limitatissimi (pochissime centinaia di metri quando va bene) e spesso la necessità di rivestirsi nel passaggio tra villaggio e spiaggia o nel movimento all’interno della struttura sessa. Gli stati confinanti offrono spazi alquanto estesi (da diversi chilometri all’intero territorio) con il nudo totalizzante (anche in bar, ristoranti e negozi) ventiquattr’ore su ventiquattro.

Nudismo e mercato


Potete far approvare tutte le (brutte) leggi sul turismo naturista che volete ma le cose cambieranno solo quando gli italiani la smetteranno di mettersi nudi solo all’estero.

DSC_0172

Leggi e turismo naturista


Insensato pensare che delle leggi possano generare quello che il mercato non riesce a produrre.

Alias…

Le leggi sul turismo naturista (sic!) mai potranno generare l’espandersi del nudismo.

Aula di Montecitorio

Frenate


Lo capite che per prendere la multa dovete andare oltre il limite di velocità? Lo capite che se viaggiate nel limite non serve frenare ad ogni portale di rilevamento della velocità? Lo capite che viaggiare nel limite contempla l’essere esattamente alla velocità limite ed anche poco sopra? Lo capite che tali frenate oltre che inutili sono anche molto pericolose? Lo capite!

time lapse photography of road during golden hour

Photo by Rudolf Kirchner on Pexels.com

Cacciatori di taglie


È certamente giusto combattere l’evasione fiscale, non è però corretto fare del popolo un esercito di cacciatori di taglie.

 

blur close up focus gavel

Photo by Pixabay on Pexels.com

Cartelli e limiti


Ma viene guardata o riconosciuta la segnaletica stradale? In particolare vengono riconosciuti i limiti di velocità? Non so, sempre più persone viaggiano senza motivo a venti o anche trenta chilometri orari sotto il limite, nel contempo molti viaggiano ben sopra il limite.

P.S.

Le due cose da sole sono principalmente solo fastidiose, mettendole insieme però creano una situazione di traffico altamente pericolosa.

pexels-photo-115833.jpeg

Photo by Markus Spiske freeforcommercialuse.net on Pexels.com

Saggezza


La persona saggia ascolta le osservazioni altrui, le fa proprie e ci ragiona sopra, attivando sempre un processo di cambiamento.

adolescence attractive beautiful blur

Photo by Matheus Bertelli on Pexels.com

Riserve nudiste


Se sono gli stessi nudisti a chiedere d’essere rinchiusi tra cartelli e siepi la società mai potrà liberarsi dai preconcetti che riguardano il nudo, anzi, ne verrà rinforzata.

architecture color empty fence

Photo by Scott Webb on Pexels.com

nudescribe

unencumbered musings on naturism, nudity, and the body

Sentiero 3V "Silvano Cinelli"

Il lungo cammino bresciano attorno alla Val Trompia (BS)

the Writer's Disease

The Official Nick Alimonos Blog

Il Blog per TE

psicologia, curiosità, musica, cinema, moda e tanto altro!

The Meandering Naturist

Traveling the world in search of naturist nirvana...

Interferenze

“Walk in the mashup side!"

Vita a Lou Don

Una borgata alpina con tre abitanti ma tante storie da raccontare

ARDRONINO

Quadricottero con Arduino

El eurociudadano nudista

... eta nik txoria nuen maite ...

mamá nudista

Vivencias y opiniones desde mi condición de mujer, madre, nudista y humana

Freekat2

Finding My Way, Trusting My Path, Sharing My Journey

MOUNTAIN SOUND

LA' DOVE VIVONO GLI ANIMALI - MATTIA DECIO PHOTOGRAPHER

nude races

Copyright Enterprise Media LLC 2010-2019

Fools Journal

Magazine di cultura: letteratura, fotografia, arte, moda, queer life, eventi, musica, cinema, attualità

Aurora Gray Writer

Writer, dreamer, voracious reader and electric soul.

Gabriele Prandini

Informatico e Amministratore

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: