07/10 – Anello di Val Bona dalla Bazena (Breno – BS)


Dalla Bazena, località posta poco sotto in Passo di Crocedomini, noto valico a cavallo tra Val Trompia e Val Camonica frequentato in massa dai motociclisti attratti dai vari percorsi tutti curve, parte l’affollatissimo itinerario per il Lago della Vacca. A circa trenta minuti dall’inizio di tale percorso, nei pressi della malga di Val Fredda una strada si distacca per abbassarsi nell’incavo appena accennato dell’omonima valle e da qui passare alla più netta Val Bona dove una malga domina il centro di una piana circondata da ampi pendii a pascolo. Le due valli, prive di sentieri segnalati e frequentate quasi esclusivamente dalle mandrie, salgono parallele per congiungersi alla base del Monte Frerone creando un anello naturale dove poter vagare senza meta e senza tempo, dove potersi liberare da quei vincoli costruiti da una società infettata dalle distorte visioni del corpo, in quell’esperienza escursionistica (e sociale) che a nessuno dovrebbe mancare e a nessuno dovrebbe essere negata.

L’itinerario parte dal parcheggio d’innanzi al rifugio Tassara e segue la sterrata che sale a sinistra tenendosi sul fondo di una larga valletta a U. Il primo tornante si può tagliare seguendo un costolone erboso a destra della strada, poco più sopra, in corrispondenza di un abbeveratoio, è possibile tagliare un altro tratto di strada, ripidissimo e cementato, per un sentiero a sinistra che dolcemente si alza su di un costolone con rado bosco a conifera. Ripresa la sterrata la si segue fino a sbucare nell’ampia conca della Val Fredda.

La Bazena, sullo sfondo al centro il Frerone

A destra inizia il sentiero che porta al Lago della Vacca, il presente itinerario, invece, tiene a sinistra raggiungendo e oltrepassando la vicina Malga Val Fredda. Quando la sterrata volge a sinistra, si prende a destra per tracce di pascolo inoltrandosi in una verde conca erbosa con laghetto (Lago di Val Fredda) per poi risalire il pendio, sempre erboso, sul lato opposto a quello d’arrivo. Senza via obbligata si procede girovagando tra macchie di mughi e lame d’erba mirando alla base delle rocce che sostengono la cresta orientale del Frerone.

Val Fredda con Malga Val Fredda in primo piano

Giunti alla base del ripido pendio che adduce a dette rocce si piega a sinistra a scavalcare un costone erboso e poi discendere nella limitrofa e parallela Val Bona. Seguendone verso sud il fondo erboso si perviene a Malga di Val Bona dove si ritrova la sterrata che sale dalla Bazena. La si segue a sinistra fino a trovare una debole traccia che scende a destra seguendo un fievole torrentello. Per questa si raggiunge il Casinetto del Pastore Rasmuli e da questo, per comoda sterrata, si rientra alla Bazena.

Val Bona vista dall’alto

Chi, abitando lontano, volesse salire già al sabato sera, potrà, indicandolo nelle note del modulo di registrazione, fruire del Rifugio Tassara (camera, cena e colazione a 55€) prenotando con qualche giorno di anticipo al 3342306502.

Dati tecnici

Eventuale soggiorno: Rifugio Tassara in Bazena

Itinerario (clicca per visualizzare la traccia dinamica e scaricare rotta GPS): Rifugio Tassara – Malga Val Fredda – Lago di Val Fredda – Val Bona – Malga Val Bona – Malga Val Fredda – Casinetto del Pastore Rasmuli – Bazena

Quota di partenza: 1800 m

Quota massima: 2221 m

Quota minima: 1800 m

Lunghezza del percorso (piana): 6,5 km

Dislivello totale (approssimativo): 421 m in salita e 421 m in discesa

Difficoltà (vedi spiegazione): EE3P

Tempo di cammino standard: 3 ore e 30 minuti

Tempo di cammino Mondo Nudo: 4 ore e 30 minuti

Tempo di sosta: 45 minuti vari + 45 minuti pranzo = 1 ora e 30 minuti

Durata dell’escursione soste comprese: 6 ore

Equipaggiamento consigliato

Maglia pesante a maniche lunghe, maglia leggera a maniche corte ( o a canottiera), pantaloni da trail o escursione, pantaloncini, giacca pesante, eventuale giacca da pioggia (da valutarsi in ragione delle previsioni meteo), berretto, calze, scarpe da trail o escursione, un litro di acqua, viveri a proprio bisogno (pranzo al sacco), zaino.

Nudo

Trattandosi di un percorso che quasi per intero gira liberamente tra pascoli lontano da ogni sentiero, solo la salita avviene in vista del sentiero che sale al Lago della Vacca, pur sempre abbastanza lontano da non comportare la visione dei dettagli, ed essendo ormai passata la stagione del pascolo qui saremo completamente e certamente soli per cui, con l’eccezione del primo (fino alla Malga Val Fredda) e dell’ultimo (dal Casinetto del Pastore) tratto, sarà sicuramente possibile camminare e pranzare in meravigliosa libertà.

Dati di viaggio

Ritrovo principale (si raccomanda la massima puntualità e di arrivare a posto con la colazione: durante il trasferimento in auto non si fanno soste intermedie): ore 07:00 al parcheggio del capolinea Metrò al Prealpino nel lato est (quello più vicino all’ingresso Metrò), via Triumplina – Brescia (BS)

Partenza dal ritrovo principale (ritardo massimo 5 minuti): ore 07:15

Ritrovo a destinazione: ore 08:45 al parcheggio della Bazena d’innanzi al rifugio Tassara o al rifugio stesso, località Bazena – Breno (BS); chi volesse fare colazione presso tale rifugio è pregato di arrivare con almeno mezz’ora di anticipo.

Tabella di marcia (indicativa)

Inizio escursione (ritardo massimo 10 minuti): ore hh:mm

Punto di passaggio Orario psg.
Partenza parcheggio auto 09:00
Malga Val Fredda 10:00
Culmine dell’anello 12:00
Sosta pranzo – ripartenza 12:45
Malga Val Bona 14:10
Casinetto del Pastore 14:40
Arrivo parcheggio auto 15:00

N.B.

VivAlpe non è un programma escursionistico organizzato, ma solo la pubblica condivisone di escursioni al fine di promuovere la normalità del nudo anche nell’ambito escursionistico. Detto questo, resta comunque inteso che la finalità principale è quella escursionistica, il nudo (non obbligatorio; accettiamo ben volentieri la presenza di amici che preferiscono restare vestiti) verrà attuato solo quando possibile.

Per partecipare

  1. Se ancora non vi siete registrati tra gli Amici di Mondo Nudo innanzitutto compilate questo modulo, via e-mail riceverete conferma della registrazione (tenete d’occhio anche la posta indesiderata). Se prima di registrarvi volete partecipare a una o due escursioni per conoscerci a noi sta bene, ma non potremo contattarvi per eventuali segnalazioni sull’uscita (sospensioni, modifiche, eccetera).
  2. In questo caso per chi vuole pernottare al rifugio dobbiamo chiedere la registrazione anticipata di almeno 15 giorni, chi invece volesse raggiungere il gruppo alla domenica mattina può effettuarla secondo la solita scadenza della sera del venerdì che precede l’evento; in ambedue i casi compilate e inviate l’apposito modulo, se vi siete registrati tra gli Amici di Mondo Nudo riceverete conferma per e-mail.

Informazioni su Emanuele Cinelli

Insegno per passione e per scelta, ho iniziato nello sport e poi l'ho fatto anche nel lavoro. Mi piace scrivere, sia in prosa che in versi, per questo ho creato i miei tre blog e collaboro da tempo con riviste elettroniche. Pratico molto lo sport, in particolare quelli che mi permettono di stare a contatto con la natura, seguendo i suoi insegnamenti ho imparato a lasciar respirare il mio corpo e il mio spirito.

Pubblicato il 2 ottobre 2017. Aggiungi il permalink ai segnalibri. Lascia un commento.

Un blog non è un forum ma un ambiente di lettura, i commenti devono essere coerenti al tema della pagina, concisi e non reiterativi.

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: