13 aprile – Pian dei Canali (Forno d’Ono – BS)


Attenzione: sebbene già la conosca quasi per intero, trattasi comunque di un’uscita esplorativa e il tratto che non conosco potrebbe rivelarsi complesso da individuare e da percorrere, non è quindi certo che si riesca a fare l’intero anello proposto, sarà in ogni caso una bella esperienza, specie per chi non abbia mai provato a percorrere zone poco battute.

L’anello completo

Corna Blacca, un nome noto a tutti gli escursionisti bresciani più che altro per il suo versante triumplino. Più recondito e meno frequentato è il versante sabbino, dove un lungo e faticoso percorso permette di risalire con notevole dislivello il selvaggio vallone che, passando per la splendida cascine del Pian dei Canali, porta pressoché in vetta. Qui si propone un anello che, evitando la salita fino alla vetta, risulta sensibilmente impegnativo e faticoso, ma pur sempre per escursionisti allenati. L’anello anche se evita la cima permette comunque di conoscere per intero questo angolo di monte.

Punti di particolare interesse ambientale sono la Cascina del Pian dei Canali, la Malga Frondine e la Cascata dell’Acqua Bianca. Per l’aspetto paesaggistico da rilevare anche l’intero traverso superiore sul sentiero 3V fino al Passo di Pezzeda Mattina. Sul piano gastronomico evidenzio il passaggio davanti alla troticultura dell’Acqua Bianca, dove, al ritorno, mancando soli dieci minuti al parcheggio, si potranno eventualmente acquistare delle squisite trote, sia nella varietà rosa che in quella bianca (all’incirca 10€ al chilo)

Dal parcheggio posto dopo l’abitato di Forno d’Ono si segue o la strada per Ono Degno, dopo una decina di munuti, giunti al primo tornante, si abbandona l’asfalto e si prende a sinistra una piana sterrata che porta alla località La Valle (troticultura). Si prosegue sul fondo valle ancora per una decina di minuti e, giunti a un bivio, si prende la strada a destra per salire passando sotto un cascinale. Poco dopo si imbocca un sentierino sulla sinistra ingombro di rovi (seppur segnalato come tutto il percorso), poco dopo si attraversa un torrentello e, sempre litigando a tratti con la vegetazione anche spinosa si guadagna lentamente quota. Passando per una bella cascina si perviene alla base del lungo canalone ghiaioso che porta al Pian dei Canali, la parte bassa, formata da pietrame di media grandezza, si risale abbastanza agevolmente poi, attraversata la strada sterrata che collega Ono Degno al Passo di Pezzeda Mattina, la salita si fa più faticosa a causa del fine pietrisco e delle rilevante pendenza. Ad un certo punto il canalone appare sbarrato da una stretta forra, allora il sentiero esce a destra e, tra grossi faggi, in breve perviene alla magnifica radura della Cascian del Pian dei Canali.

Dopo una doverosa pausa di riposo e rifocillazione, riprenderemo il cammino per alzarci leggermente fino a trovare una debole traccia che porta di nuovo sul fondo del canale poco prima abbandonato. Lo si segue in salita zigzagando tra fitti mughi per uscirne sull’opposto lato (massimo punto a cui sono arrivato in una precedente esplorazione) da dove si risale un costone erboso fino a raggiungere l’evidente traccia del sentiero 3V. Seguendo il 3V, con lungo diagonale e una breve ma ripida salita si perviene al Passo di Prael dove si sosta per il pranzo.

Ripreso il cammino, per la larga mulattiera (recentemente lavorata a ruspa per renderla percorribile con le biciclette a pedalata assistita) della vecchia Strada dei Soldati in dolce discesa si raggiunge il Passo di Pezzeda Mattina. Per sterrata, sentierini e tracce, si discende a Malga Frondine dalla quale ci si alza su un poco rilevato e molto panoramico cucuzzolo erboso, poco dopo si imbocca il vecchio ma ancora ben visibile sentiero che discende verso Forno d’Ono. Dopo la lunga e interessante discesa, si perviene alle cascate dell’Acqua Bianca dalle quali una larga sterrata riporta alla troticultura e da qui alla strada asfaltata e al parcheggio.

Vista dall’alto delle Pertiche Alte, al centro Ono Degno

Dati tecnici

Itinerario: Forno d’Ono – Località La Valle – Cascina Pian dei Canali – Sentiero 3V – Passo di Prael – Passo di Pezzeda Mattina – Malga Barét – Malga Frondine – Cascate dell’Acqua Bianca – Località La Valle – Forno d’Ono

Quota di partenza: 520 m

Quota massima: 1840 m

Quota minima: 520 m

Lunghezza del percorso (piana): 16 km

Dislivello totale (approssimativo): 1375 m in salita e 1375 m in discesa

Difficoltà (vedi spiegazione): EE4P (presumibilmente P)

Tempo di cammino: 7 ore

Tempo di sosta: 30 minuti vari + 30 minuti pranzo = 1 ora

Durata dell’escursione soste comprese: 8 ore

Equipaggiamento consigliato

Maglia pesante a maniche lunghe, maglia leggera a maniche corte, pantaloni da trail o escursione, minipareo, giacca pesante, eventuale giacca da pioggia (da valutarsi in ragione delle previsioni meteo), berretto, fascia con paraorecchie, calze, scarpe da trail o escursione, un litro di acqua, viveri a proprio bisogno (pranzo al sacco), zaino.

Nudo

Trattandosi di un percorso che, a parte il tratto parcheggio – cascate e quello lungo il sentiero 3V al sommo dell’anello, sembrerebbe in gran parte poco frequentato, si può presumere una lunga nudità, temperature permettendo. Il problema principale può essere dato da un primo tratto molto vegetato a rovi.

La sosta pranzo sarà, sempre temperatura permettendo, senz’altro nuda.

Dati di viaggio

Ritrovo principale (si raccomanda la massima puntualità e di arrivare a posto con la colazione: durante il trasferimento in auto non si fanno soste intermedie): ore 08:00 al parcheggio di via Fucine in Prevalle (BS)

Partenza dal ritrovo principale (ritardo massimo 5 minuti): ore 08:10

Ritrovo a destinazione (si raccomanda la massima puntualità e di arrivare a posto con la colazione): ore 08:50 al parcheggio di Via Roma a Forno d’Ono (BS)

Tabella di marcia (molto indicativa)

Inizio escursione (ritardo massimo 10 minuti): ore 09:00

Punto di passaggioOrario psg.
Partenza parcheggio auto09:00
Località La Valle09:30
Cascina Pian dei Canli11:00
Sentiero 3V12:30
Passo di Prael13:00
Sosta pranzo – ripartenza13:30
Passo di Pezzeda Mattina14:00
Malga Frondine14:45
Cascate dell’Acqua Bianca16:00
Località La Valle16:30
Arrivo parcheggio auto17:00

N.B.

VivAlpe non è un programma escursionistico organizzato, ma solo la pubblica condivisone di escursioni al fine di promuovere la normalità del nudo anche nell’ambito escursionistico. Detto questo, resta comunque inteso che la finalità principale è quella escursionistica, il nudo (non obbligatorio; accettiamo ben volentieri la presenza di amici che preferiscono restare vestiti) verrà attuato solo quando possibile.

Per partecipare

  1. Se hai il contatto telefonico (viene dato alla prima partecipazione ad un evento) inviami un messaggio su WhatsApp o Telegram o SMS entro la sera del giorno precedente l’uscita, indicando il punto di raduno a cui ti farai trovare.
  2. Se non hai il contatto telefonico mandami, nello stesso termine e con le stesse indicazioni di cui sopra, una e-mail. Per avere l’indirizzo e-mail registrati tra gli Amici di Mondo Nudo innanzitutto compilate questo modulo, via e-mail riceverete conferma della registrazione e l’indirizzo e-mail per confermare la vostra partecipazione (tenete d’occhio anche la posta indesiderata).
  3. Se prima di registrarti vuoi partecipare a una o due escursioni per conoscerci presentati direttamente al punto di ritrovo principale o, meglio, avvisami usando il modulo di contatto in modo che possa confermarti l’effettuazione dell’uscita e contattarti per eventuali segnalazioni sull’uscita (sospensioni, modifiche, eccetera).

Informazioni su Emanuele Cinelli

Insegno per passione e per scelta, ho iniziato nello sport e poi l'ho fatto anche nel lavoro. Mi piace scrivere, sia in prosa che in versi, per questo ho creato i miei tre blog e collaboro da tempo con riviste elettroniche. Pratico molto lo sport, in particolare quelli che mi permettono di stare a contatto con la natura, seguendo i suoi insegnamenti ho imparato a lasciar respirare il mio corpo e il mio spirito.

Pubblicato il 17 marzo 2019. Aggiungi il permalink ai segnalibri. Lascia un commento.

Un blog non è un forum ma un ambiente di lettura, i commenti devono essere coerenti al tema della pagina, concisi e non reiterativi.

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: