16/09 – Conca del Bruffione via Malga Torrione (Bagolino – BS)


Rieccoci in Val del Caffaro a ripercorrere un percorso già fatto due volte, quest’anno in una versione intermedia tra le precedenti due, una versione del cammino che, pur mantenendolo alla portata di chiunque, lo renda un poco più interessante a livello escursionistico rispetto alla limitatezza temporale della sola salita alla malga Torrione.

La conca del Bruffione è luogo incantevole, una lunga piana pascoliva stretta tra relativamente alti crinali. La raggiungeremo lungo un antico sentiero oggi pressoché in disuso e in quanto tale ben adeguato ad essere percorso nella migliore libertà, ci addentreremo parzialmente nel contesto della piana mantenendoci sul suo lato meno frequentato al fine di poter (forse) proseguire in libertà, libertà alla quale, purtroppo, dovremo probabilmente rinunciare nel primo quarto del rientro.

L’itinerario prende avvio dai pressi di Villa Roma, al termine della bellissima piana di Balotto Basso, antica e robusta costruzione su due piani oggi utilizzata come casa vacanze e base d’appoggio per campi scout.

Il ponte sul Caffaro nei pressi di Villa Roma

Dopo una breve discesa che porta al ponte sul fiume Caffaro inizia la salita, la bella mulattiera procede all’interno di un rado e pulito bosco misto alternando tratti di modesta pendenza ad altri più ripidi. Costeggiati alcuni fienili la salita si fa più costante e i tornanti più stretti fanno guadagnare quota al cospetto dei rumorosi e invisibili salti d’acqua del torrente Bruffione.

Salendo verso Malga Torrione

Uscendo dal bosco un ripido pendio erboso, tagliato nel mezzo dalla traccia marrone del sentierino, si alza verso il Vendolaro di Bruffione, quasi subito, però, un’altra ben più esile traccia si discosta a destra per entrare nel bosco ed alzarsi verso est per riportarsi nel solco della valletta scavata dal Torrente Bruffione e raggiungere la piccola Malga Torrione posta su un balcone erboso dal quale una breve ma ripida discesa porta alla base di uno dei più imponenti salti delle cascate di Bruffione.

Malga Torrione

Il salto della Cascata di Bruffione posto sotto Malga Torrione

Da Malga Torrione la traccia principale prosegue pianeggiante per arrivare in breve ad una piccola conca erbosa sulla riva del torrente, ottimo luogo per una lunga sosta, anche grazie a una larga placconata rocciosa fruibile come solarium.

Panorama dai pressi di Malga Torrione

Le placche solarium dopo Malga Torrione

L’itinerario proposto, invece, da Malga Torrione sale nel bosco a monte della costruzione e procede con esile traccia compiendo numerose svolte nel rado bosco a conifera. Salendo progressivamente in direzione est si raggiunge altra più evidente traccia che in breve porta a un largo spiazzo erboso dove s’inserisce in un largo sentiero, che, con andamento meno tortuoso, porta alla piana del Bruffione.

Da Malga Torrione verso il Bruffione

La piana del Bruffione

Abbassandosi a destra il percorso attraversa il torrente e, per tracce di pascolo, risale la larga piana mantenendosi alla base dei pendii del versante sinistro orografico.

Genziana alla piana del Bruffione

Sempre piana del Bruffione per altro incontro floreale

Tra le conifere del Bruffione

Il rientro può avvenire per due itinerari (sceglieremo sul posto in ragione dell’affollamento):

  1. seguendo a ritroso  la piana fino al suo inizio dove a destra un evidente e segnalato sentiero scende tenendosi alla base del Vendolaro di Bruffione per poi imboccare il sentierino sul ripido pendio erboso parzialmente seguito all’andata e ridiscenderlo fino a riprendere il percorso già fatto (questo, molto frequentato, è quello che si vede nell’immagine tridimensionale di apertura; è stato ipotizzato come scelta primaria per avere l’opportunità di maggiori contatti, ma molto probabilmente obbligherebbe a stare vestiti);
  2. seguendo a ritroso lo stesso percorso di salita fino al largo spiazzo erboso dal quale, invece di seguire il sentierino di andata, prosegue per quello più evidente sulla destra che porta al sentiero che si era parzialmente seguito in salita prima di deviare per Malga Torrione. Raggiunta tale deviazione riprende esattamente il percorso di andata (questo, molto meno frequentato del precedente, è esattamente a metà tra le due traccia visibili nell’immagine tridimensionale di apertura).

Si rientra a valle

Dati tecnici

Itinerario (clicca per visualizzare la traccia dinamica e scaricare rotta GPS): Villa Roma – Ponte sul Caffaro – Malga Torrione – Piana del Bruffione – Vendolaro di Bruffione – Ponte sul Caffaro – Villa Roma

Relazione dettagliata fino a Malga Torrione

Quota di partenza: 1332 m

Quota massima: 1760 m

Quota minima: 1330 m

Lunghezza del percorso (piana): 5 km

Dislivello totale (approssimativo): nnn m in salita e nnn m in discesa

Difficoltà (vedi spiegazione): E3P

Tempo di cammino standard: 3 ore

Tempo di cammino Mondo Nudo: 4 ore e 30 minuti

Tempo di sosta: 30 minuti vari + 1 ora pranzo = 1 ora e 30 minuti

Durata dell’escursione soste comprese: 6 ore

Equipaggiamento consigliato

Maglia pesante a maniche lunghe, maglia leggera a maniche corte ( o a canottiera), pantaloni da trail o escursione, pantaloncini, minipareo, giacca pesante, eventuale giacca da pioggia (da valutarsi in ragione delle previsioni meteo), berretto, calze, scarpe da trail o escursione, un litro di acqua, viveri a proprio bisogno (pranzo al sacco), zaino.

Nudo

Buona parte della salita è poco frequentata per cui sarà, fatto salvo la sempre presente possibilità di trovarsi sovrapposti ad altra escursione di gruppo (evenienza che, comunque, non solo potrebbe essere gestibile ma sarebbe giusto incentivo al dialogo sul nudo), certamente possibile camminare in libertà con continuità e per lungo tempo. Per la discesa la prima parte è frequentatissima per cui è quasi sicuramente da escludere di poterla fare a nudo, poi si riprende la via fatta in salita è le possibilità tornano a farsi alte.

La sosta pranzo sarà senz’altro nuda.

Dati di viaggio

Ritrovo principale (si raccomanda la massima puntualità e di arrivare a posto con la colazione: durante il trasferimento in auto non si fanno soste intermedie): ore 07:15 al parcheggio di via Fucine in Prevalle (BS)

Partenza dal ritrovo principale (ritardo massimo 5 minuti): ore 07:30

Ritrovo a destinazione (si raccomanda la massima puntualità e di arrivare a posto con la colazione): ore 08:45 al parcheggio sulla strada del Gaver posto poco dopo Villa Roma (se è pieno c’è un altro parcheggio poco più avanti in prossimità della Casa del Soldato oppure uno più capiente qualche centinaio di metri prima di Villa Roma), SP669 – Bagolino (BS)

Parcheggio di Villa Roma

Parcheggio della Casa del Soldato (talvolta occupato dalle mucche e/o chiuso dalla barriera elettrificata di contenimento mucche)

Altro parcheggio 500 metri prima di Villa Roma

Tabella di marcia (indicativa)

Inizio escursione (ritardo massimo 10 minuti): ore 09:00

Punto di passaggio Orario psg.
Partenza parcheggio auto 09:00
Malga Torrione 10:15
Conca del Bruffione 12:00
Sosta pranzo – ripartenza 13:00
Vendolaro di Bruffione 13:50
Arrivo parcheggio auto 15:00

N.B.

VivAlpe non è un programma escursionistico organizzato, ma solo la pubblica condivisone di escursioni al fine di promuovere la normalità del nudo anche nell’ambito escursionistico. Detto questo, resta comunque inteso che la finalità principale è quella escursionistica, il nudo (non obbligatorio; accettiamo ben volentieri la presenza di amici che preferiscono restare vestiti) verrà attuato solo quando possibile.

Per partecipare

  1. Se ancora non vi siete registrati tra gli Amici di Mondo Nudo innanzitutto compilate questo modulo, via e-mail riceverete conferma della registrazione (tenete d’occhio anche la posta indesiderata). Se prima di registrarvi volete partecipare a una o due escursioni per conoscerci a noi sta bene, ma non potremo contattarvi per eventuali segnalazioni sull’uscita (sospensioni, modifiche, eccetera).
  2. Entro la sera del venerdì che precede l’evento compilate e inviate l’apposito modulo, se vi siete registrati tra gli Amici di Mondo Nudo riceverete conferma per e-mail.

 

Informazioni su Emanuele Cinelli

Insegno per passione e per scelta, ho iniziato nello sport e poi l'ho fatto anche nel lavoro. Mi piace scrivere, sia in prosa che in versi, per questo ho creato i miei tre blog e collaboro da tempo con riviste elettroniche. Pratico molto lo sport, in particolare quelli che mi permettono di stare a contatto con la natura, seguendo i suoi insegnamenti ho imparato a lasciar respirare il mio corpo e il mio spirito.

Pubblicato il 2 ottobre 2017. Aggiungi il permalink ai segnalibri. Lascia un commento.

Un blog non è un forum ma un ambiente di lettura, i commenti devono essere coerenti al tema della pagina, concisi e non reiterativi.

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: