Archivi Blog

Assurdità italiane


Photo by Pixabay on Pexels.com

1

Trovarsi senza medico di base perché quello che avevi è andato in pensione e ne lui ne il servizio sanitario hanno pensato fosse opportuno avvisarti della cosa.

2

Una volta senza medico non puoi fare la procedura di cambio via Internet, devi forzatamente andare allo sportello, perché secondo loro non è un cambio ma una prima scelta.

3

Anche fosse una prima scelta perché non poterla fare on-line? Parlano tanto di informatizzare il sistema, obbligano aziende e persone all’utilizzo di procedure informatizzate e poi sono le istituzione le prime a risultare deficitarie!

Europeana, la Biblioteca degli Europei


La digitalizzazione e l’informatizzazione, per quanto possano apparire freddi e sterili, sono azioni importantissime per il futuro della cultura, irrinunciabili (la ridondanza si ottiene anche a livello informatico).

Italia, io ci sono.

Qualcuno senz’altro ricorderà l’inaugurazione di Europeana nel 2008. I server facevano fatica a resistere alle richieste degli avidi internauti. Oggi, circa 5 anni dopo, c’è meno foga nell’esplorare il sito, anche se i contenuti aumentano continuamente.

Ma cos’è Europeana? In pratica, una biblioteca multimediale online dove si possono trovare libri, trattati, video, musica in un unica piattaforma a livello europeo. Sono disponibili scritti degli illuministi francesi, riflessioni di umanisti italiani, pensieri di filosofi tedeschi e diari di viaggio di esploratori portoghesi.

Da tutto il continente istituzioni private e pubbliche hanno reso disponibili i loro archivi digitalizzati, anche se il lavoro da fare è ancora molto lungo. Su un totale di 23, 595,557 opere, l’Italia contribuisce con 1,273,103 digitalizzazioni, appena il 5.40% del totale. Vista la quantità di manoscritti e produzioni nei nostri archivi, da quelli della RAI dove stanno marcendo i nastri alla Biblioteca dei Girolamini vittima di…

View original post 127 altre parole

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: