Archivi Blog

Il… Rispetto!


“Ma dai, vestiti, la tua nudità potrebbe dare fastidio a qualcuno!”

E allora?
A me da fastidio vedere le persone con il cavallo dei pantaloni all’altezza ginocchia, da fastidio vedere le mutande fuori dai pantaloni, da fastidio il piercing, danno fastidio i tatuaggi, danno fastidio coloro che intercalano continuamente le frasi con delle parolacce, ma sarebbe meglio dire che davano fastidio, visto che a queste cose mi ci sono dovuto forzatamente abituare, le ho dovute accettare perché il mio fastidio non interessava a nessuno, le ho accettate perché, tutto sommato, un fastidio, per quanto forte sia, non è di certo un danneggiamento e, da persona rispettosa delle libertà e dei diritti naturali, ho ritenuto e ritengo più giusto che fossi io a “curare” il mio fastidio piuttosto che pretendere di limitare la libertà degli altri.
Liberarsi da un fastidio non può che apportare vantaggi e benefici, sia materiali che psicologici; limitare la libertà d’azione determina un vero e proprio danno materiale. Il giusto bilanciamento tra fastidio e libertà, non è certo nella rinuncia della libertà, ma sicuramente nel superamento del fastidio.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: