Archivi Blog

Di femminismo moralista, effetti culturali e uomini che sfuggono alle dicotomie


Questa immagine mostra in qualche modo come viene affrontata la nudità, anche quando è una libera scelta, dalle nostre parti. Si mette a fuoco lo sguardo censorio delle suore e quello compiaciuto d…

Sorgente: Di femminismo moralista, effetti culturali e uomini che sfuggono alle dicotomie

#GiornalismoDifferente: una campagna per cambiare linguaggio


Sono anni, ormai, che si è evidenziato un decadimento lessicale e formale all’interno della comunicazione giornalistica, spesso tesa più a colpire il lettore che a descrivere e trasmettere la realtà, sovente interessata più a dare opinioni piuttosto che a mettere il lettore nelle condizioni di farsene correttamente di proprie.

In primis come persona raziocinate, poi come professionista che vive di comunicazione, infine come nudista che, per questo, ha dovuto più volte subire gli effetti dell’informazione disinformata, alterata, opinionista, condizionata, ecco, in ragione di tutte queste mie essenze sono a sostenere apertamente e fermamente questa campagna promossa dallo staff di “NarrAzioni differenti”, il blog nato e cresciuto al fine di elaborare e diffondere nuovi linguaggi che si trasformino poi in Azioni.

#GiornalismoDifferente: una campagna per cambiare linguaggio

Il giornalismo italiano sembra completamente sordo ai progressi della società in fatto di questione di genere e, infatti, continua a utilizzare un linguaggio, delle immagini e un immaginario retrogrado, violento e discriminante.

E’ tempo di pretendere un cambiamento.

E’ tempo di pretendere che il giornalismo italiano si metta al passo coi cambiamenti della società, della realtà, che rappresenti il meglio di questa e superi i retaggi della cultura patriarcale, maschilista e omo-transfobica.

Continua a leggere su NarrAzioni differenti…

Too much Pussy (Emilie Jouvet, 2010 FR-D). Autrice: Harriette.


Interessante recensione, mi ha fatto molto pensare e meditare, anche perchè conferma certe mie posizioni e opinioni.

Femminicidio


Secondo alcuni parlare di nudismo è una mancanza di sensibilità verso altri problemi, a loro dire ben più importanti e prioritari; beh, a dire il vero molti di tali problemi, molti dei serissimi problemi elencati in questo articolo sono causati degli stessi identici atteggiamenti mentali che inducono a osteggiare il nudismo.

Il nudismo, necessitando di un profondo cambiamento mentale e integrando in se un profondo rispetto per gli altri, senza il quale non è possibile stare nudi in gruppo, appare quindi essere una, forse la più efficiente, delle soluzioni per i suddetti serissimi problemi sociali!

Verso un Mondo Nuovo

angelofuoriputtanadentro

La forma estrema di violenza di genere contro le donne, prodotto della violazione dei suoi diritti umani in ambito pubblico e privato, attraverso varie condotte misogine – maltrattamenti, violenza fisica, psicologica, sessuale, educativa, sul lavoro, economica, patrimoniale, familiare, comunitaria o anche istituzionale – che comportano l’impunità delle condotte poste in essere tanto a livello sociale quanto dallo Stato e che, ponendo la donna in una posizione indifesa e di rischio, possono culminare con l’uccisione o il tentativo di uccisione della donna stessa, o in altre forme di morte violenta di donne e bambine: suicidi, incidenti, morti o sofferenze fisiche e psichiche comunque evitabili, dovute all’insicurezza, al disinteresse delle Istituzioni e alla esclusione dallo sviluppo e dalla democrazia

Marcela Lagarde, antropologa

“Il termine sembra astratto ma se si legge ognuna di queste vite si capisce come siano diverse e come siano simili i loro assassini”

http://temi.repubblica.it/micromega-online/femminicidio-la-spoon-river-delle-donne/

“Ricordo che ero ragazzina quando…

View original post 1.575 altre parole

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: