Monte Listino, Adamello (BS)


9 pomeriggio , 10, 11 mattina settembre 2016

Lunga ma non faticosa escursione di medio-alta montagna al cospetto di note cime adamelline. Dopo aver visionato il percorso preventivato (traversata per cresta da Cima Laione al Passo della Monoccola) ho verificato la sua troppo difficoltosa percorribilità nel primo tratto (da Cima Laione al Monte Listino) pertanto ho modificato il percorso dell’escursione, nel contempo l’ho anche accorciata per renderla accessibile a qualsiasi escursionista mediamente allenato.

IMG_53Il pomeriggio del venerdì sarà dedicato al raggiungimento del rifugio, percorso un poco faticoso per le due ripide balze da superare ma, data la lunga piana sita a metà strada, tutto sommato tranquillo e interessante.

Nella seconda giornata, partendo dalle retrovie su comoda e ben conservata mulattiera militare, passati i ruderi di due casermette e quelli del vecchio rifugio Blumone (già sede del comando militare di zona), per comodo sentiero militare  si perviene alla vetta di Cima Laione, ottimo punto d’osservazione verso la prima linee di guerra alla quale, dopo essere discesi dalla suddetta IMG_9880cima,  si perviene seguendo il sentiero numero 1 “Alta Via dell’Adamello”. Seguendo ora una bella mulattiera militare, passando per vari resti di baracche e casermette, si arriva alla sommità del Monte Listino. Dopo aver visitato i reperti storici ivi presenti, si ridiscende al sentiero numero 1 seguendo il quale torneremo indietro per andare a prendere, poco sotto il Passo di Blumone, il sentiero che ci riporterà al punto di partenza. Vedi relazione dettagliata e foto della parte centrale dell’itinerario: Traversata Laione – Listino – Passo della Monoccola. Se necessario e di comune accordo l’escursione potrà essere modificata (abbreviata) in itinere, si potrà anche decidere sul posto la formazione di un gruppo più veloce che, distaccandosi dagli altri dopo la discesa da Cima Laione, salirà al Monte Listino per ricollegarsi al gruppo nel punto sul sentiero numero 1 (ricchissimo di segnalazioni in vernice a prova di nebbia) dove quest’ultimo si sarà fermato per la pausa pranzo.

Foto Emanuele Cinelli

Foto Emanuele Cinelli

L’ultimo giorno si partirà in mattinata per rientrare a valle scendendo, se le forze ancora lo consentiranno, per la selvaggia e complicata Conca del Listino.

Il soggiorno al già citato e più volte documentato Rifugio Prandini; mi è però stato riferito che forse tale rifugio non sarà praticabile causa rifacimento del tetto, al più presto avrò chiarimenti in merito e pubblicherò la conferma oppure la necessaria variazione.

Relazioni e foto delle precedenti escursioni in zona.

Per partecipare avvisate della vostra presenza mediante gli appositi moduli:

Dati tecnici

Itinerario:

  • giorno 1: Case di Paghera – Sentiero di raccordo – Sentiero 38 – Foppe di Sotto-  Rifugio Prandini
  • giorno 2: Rifugio Prandini – Rifugio Gheza – Forcellino di Mare – Cima Galliner – Cima di Laione (prima sosta) – Sentiero 1 – Monte Listino (pausa pranzo) – Sentiero 1 – Passo del Blumone (seconda sosta) – Cima Galliner – Forcellino di Mare – Rifugio Gheza – Rifugio Prandini
  • giorno 3: Rifugio Prandini – Rifugio Gheza – Forcellino di Mare – Laghetto di Mare – Conca del Listino – Malga Listino – Case di Paghera (oppure stesso percorso di salita)

Lunghezza del percorso (in proiezione piana):

  • giorno 1: 6km
  • giorno 2: 18km
  • giorno 3: 7km

Dislivello:

  • giorno 1: 980m
  • giorno 2: 1230m (non farti impressionare sono distribuiti in vari spezzoni intervallati da lunghi tratti di ampio respiro)
  • giorno 3: 230m in salita + 1020m in discesa

Difficoltà (vedi spiegazione):

  • giorno 1: E3P
  • giorno 2: EE4P (il dislivello è compensato dalla lunghezza)
  • giorno 3: EE3P

Durata dell’escursione:

  • giorno 1: 3 ore e mezza
  • giorno 2: 13 ore, anche qui non farti impressionare sono calcolate su un passo tranquillo e comprendono il tempo per la pausa pranzo (1 ora), due soste intermedie da 15 minuti cadauna e la visita ai manufatti militari (30 minuti); in ogni caso, come già scritto,  se necessario e di comune accordo l’escursione potrà essere modificata (abbreviata) in itinere, si potrà anche decidere sul posto la formazione di un gruppo più veloce che, distaccandosi dagli altri dopo la discesa da Cima Laione, salirà al Monte Listino per ricollegarsi al gruppo nel punto dove quest’ultimo si sarà fermato per la pausa pranzo.
  • giorno 3: 4 ore

Inizio escursione:

  • giorno 1: ore 15.00
  • giorno 2: ore 05.30
  • giorno 3: ore 09.00

Quota di partenza e quota minima:

  • giorno 1: 1230 / 1100m
  • giorno 2: 1954m
  • giorno 3: 1954 / 1230m

Quota massima:

  • giorno 1: 1954m
  • giorno 2: 2757m
  • giorno 3: 2191m

Equipaggiamento: abbigliamento base da montagna, maglione, giacca antivento/pioggia, berretto, crema solare, scarpe da trail o pedule da montagna, zaino, acqua a proprio bisogno, viveri per tre giorni (le due cene, venerdì e sabato, e le due colazioni, sabato e domenica, si faranno al rifugio dove bisogna farsi da mangiare, non è custodito, ma si trovano viveri non deperibili; il pranzo della domenica sarà al sacco), lampada frontale.

Quota rifugio: 12€ a notte

Ritrovo principale: alle ore 13.30 nel piazzale dello stadio di Iseo (lato ovest)

Ritrovo alternativo: ore 14.30 al parcheggio posto all’ingresso dell’abitato di Ceto in Val Camonica (BS)

Ritrovo a destinazione: alle ore 15.10 parcheggio alle Case di Paghera in Val Paghera di Ceto, subito oltre il Campo Tres (villaggio di casette sulla sinistra della strada)

Informazioni su Emanuele Cinelli

Insegno per passione e per scelta, ho iniziato nello sport e poi l'ho fatto anche nel lavoro. Mi piace scrivere, sia in prosa che in versi, per questo ho creato i miei due blog e collaboro da tempo con riviste elettroniche. Pratico molto lo sport e in particolare quelli che mi permettono di stare a contatto con Madre Natura e, seguendo i suoi insegnamenti, lasciar respirare il mio corpo e il mio spirito.

Pubblicato il 7 febbraio 2016. Aggiungi il permalink ai segnalibri. Lascia un commento.

Lascia un tuo contributo

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

nude races

Copyright Enterprise Media LLC 2010-2017

Fools Journal

Magazine di cultura: letteratura, fotografia, arte, moda, queer life, eventi, musica, cinema, attualità

Aurora Gray Writer

Writer, dreamer, voracious reader and electric soul.

Gabriele Prandini

Informatico e Amministratore

Clothing Optional Trips

We share where we bare. Enjoy your trip.

silvia.del.vesco

graphic designer, photographer and fashion stylist

mammachestorie

Ciao, mi chiamo Filippo, ho 6 mesi e faccio il blogger

Matteo Giardini

… un palcoscenico alla letteratura! ...

Cristina Merlo

Specialista in Relazioni di Aiuto: Counselor e Ipnotista

PRO LOCO VALLIO TERME

Promuoviamo il turismo a Vallio Terme eventi - sport - cultura - enogastronomia

I camosci bianchi

Blog di discussione sulla montagna, escursionismo, cultura e tradizioni alpine

Al di là del Buco

Verso la fine della guerra fredda (e pure calda) tra i sessi

The Naturist Page

Promoting social non-sexual Naturism & nudism

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: